Home arrow In Opera (La Rivista)
A Santorso un edificio ad alta efficienza PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Tuesday, 20 May 2008

Il progetto reca la firma dell’architetto Ivo Magnabosco, specializzato nella progettazione
di edifici ad alta efficienza energetica ed a basso consumo, sino allo studio di case passive. Per
queste particolari realizzazioni si serve dei software Casaclima, PHP 1. I materiali E L’ASS ISTENZA
IN CANT IERE sono forniti daL RIVEND ITORE UCE , Dal Maistro, DI S. Vi to di Leguzzano.
Il pia no interrato
Per isolare la parte riscaldata del piano interrato
sono state completamente av volte le murature ed il
pavimento dell’ interrato con un pannello di polistirene
estruso (10 cm).
La coibentazione è estesa anche alle fondazioni e il
pavimento verso il terreno.
L’ uso di materiali isolanti che utilizzano componenti
derivati dalla lavorazione di sostanze chimiche
non bio-compatibili è tollerato nella parte interrata
dell’ edificio, e nelle zone a contatto con l’ umidità,
laddove gli isolanti naturali non riescono a garantire
una sufficiente durata nel tempo.
L’ involucro opa co
Le murature fuori terra sono state realizzate con
blocchi porizzati da 30 cm di spessore allettati
su malta termica , e rivestite con un cappotto in
silicato di calcio, che hanno il vantaggio di essere
biocompatibili e soprattutto hanno un valore μ
di traspirabilit à molto più elevato. Le lastre rigide
vengono fissate sulla muratura con uno strato di colla
ed un apposito gancio meccanico che ne garantisce
la perfetta aderenza al supporto.
Te tto
Il tetto ventilato è stato realizzato in legno di abete a
doppia struttura, isolato con fibra di legno (spessore
18 cm) ottenendo un valore di isolamento U pari a
0,19. Per consentire la corretta traspirabilit à della
copertura sono state inserite un freno al vapore
nella parte inferiore della coibentazione e un telo
traspirante Riwega sulla parte superiore, evitando l’
impiego di guaine bituminose.
Si è ricercato ed ottenuto uno sfasamento termico
estivo pari a 14,3 ore . Questo significa che durante
la stagione estiva saranno necessarie ben 14 ore di
irraggiamento solare perché il calore sulla superficie
superiore del tetto si trasferisca all’ interno degli
ambienti, garantendo un clima sempre fresco anche
nelle giornate più calde ed assolate.
Elimi nazione dei ponti termi ci
Sono stati studiati tutti dettagli in modo da eliminare
completamente i ponti termici:
- alla base delle murature del piano terra è stato posto
in opera un blocco termoisolante
- i terrazzi a sbalzo sono stati interrotti tra interno
ed esterno attraverso l’ impiego di appositi elementi
dotati di uno strato isolante
- tutte le parti in calcestruzzo sono state attentamente
rivestite con materiale coibente.
L’ involucro traspa rente
I serramenti in legno alluminio, sono stati montati su
cassemorte in legno appositamente disegnate dallo
Studio e realizzate per questo cantiere.
Sono stati montati serramenti a doppio vetrocamera (
triplo vetro), con vetri basso emissivi e con inserimento
di gas Argon all’ interno del vetrocamera.
Le soglie in marmo dei davanzali esterni sono state
isolate completamente dalla muratura, per evitare
che la pietra possa creare un pericoloso ponte
termico. Per evitare il surriscaldamento estivo sono
stati previsti oscuramenti esterni al serramento.
I costi
Per quanto riguarda l’analisi economica si rileva
una maggiorazione dei costi dovuta all’incidenza
del materiale coibente, utilizzato in quantit à
decisamente superiore rispetto alla consuetudine
costruttiva, ma tenendo conto dei vantaggi energetici
che appor tano questi inter venti, il costo sarà
facilmente ammortizzabile entro i primi 6-8 anni di
vita dell’edificio.
L’archi te tto I vo Magna b os co, e s p er to Ca saClim a,
si è sp ecializzat o p resso la provincia di Bolzano,
nella cost r uzion e di edifici ad alt a efficien za en erget
ica ed a b as s o co nsumo e nella pr ogett azio ne
di case p assive.

Last Updated ( Friday, 14 October 2011 )
 
< Prev   Next >
© 2018 Gruppo UCE
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.